Traduttore giurato: chi è e quali sono i 3 requisiti per trovare quello giusto

Francesco Di Tommaso

Francesco Di Tommaso

Un traduttore giurato, o traduttore ufficiale, è una figura professionale richiesta per lo svolgimento di servizi di traduzione asseverata o traduzione certificata. Scopriamo più nello specifico le sue qualità e come trovare quello giusto per la traduzione dei tuoi documenti.

Chi è il traduttore giurato

Il traduttore giurato è un traduttore professionista, qualificato e con esperienza nel campo della traduzione specialistica (in particolare, traduzione legale), iscritto alla Camera di Commercio nel ruolo traduttori ed interpreti ed iscritto all’Albo CTU (Consulenti Tecnici d’Ufficio) di un Tribunale italiano. Le sue qualifiche e la sua esperienza lavorativa consentono la sua iscrizione all’Albo del Tribunale, e quest’ultima gli conferisce il riconoscimento richiesto per poter svolgere traduzioni giurate, trascrizioni o interpretazioni in aula nell’ambito di processi giudiziari svolti presso il Tribunale in cui è iscritto. Spesso il suo intervento può essere richiesto anche in procedimenti giudiziari di altri tribunali limitrofi, nel caso, ad esempio, di assenza di traduttori per una determinata lingua.

Il traduttore giurato non lavora solo per il tribunale

Oltre al suo prezioso intervento in procedimenti giudiziari, il traduttore giurato può essere richiesto anche per atti stragiudiziali, ovvero per traduzioni giurate esterne ai processi in tribunale, ovvero per servizi a privati o aziende. Ad esempio, per la traduzione giurata di un contratto, di un atto pubblico o documenti societari.

Nell’ordinamento italiano, per lo svolgimento di traduzioni giurate non è richiesta obbligatoriamente la figura di un traduttore giurato. Ad oggi, al di fuori di processi giudiziari, chiunque abbia conoscenza della lingua e ritiene di essere in grado di tradurre, potrebbe asseverare traduzioni in Tribunale. Tuttavia, è sempre raccomandabile rivolgersi ad un professionista che svolga bene il lavoro, considerando che l’asseverazione in tribunale implica una assunzione di responsabilità legale nei confronti della traduzione. A meno che non si abbiano le giuste competenze linguistiche specifiche ed una adeguata esperienza nel settore, è meglio non improvvisare e non addentrarsi in lavori di traduzione che richiedono una competenza specialistica.

Traduttore giurato
Un traduttore giurato deve essere qualificato, specializzato ed avere esperienza nel campo delle traduzioni asseverate.

Come trovare il giusto traduttore giurato

Vediamo quali caratteristiche fondamentali deve avere un traduttore giurato professionale.

Esperienza nel campo

La prima caratteristica che un traduttore giurato deve avere è la sua esperienza nel campo della traduzione giurata. Le traduzioni asseverate sono un settore specifico dell’industria della traduzione che si differenzia molto dalle altre tipologie di servizi, ed è importante che il traduttore abbia esperienza in questo specifico settore. L’esperienza nel campo spesso presuppone lo svolgimento della professione di traduttore full-time, ovvero come mestiere principale. Lo svolgimento della professione full-time non è fondamentale, ma è importante che il traduttore sia esperto in asseverazioni e traduzione specialistica, principalmente traduzione legale.

Qualifiche

Come ho già spiegato al punto precedente, l’iscrizione all’albo CTU o presso altro ente (come, ad esempio l’AITI, o la IAPTI) in qualità di traduttore professionale, per la traduzione di atti stragiudiziali, non è un requisito essenziale. Tuttavia, è, per così dire, la dimostrazione dell’impegno del traduttore a dedicarsi al settore delle traduzioni giurate. Il traduttore ha compiuto tutti i passi necessari per l’iscrizione alla lista dei traduttori del tribunale e questo rappresenta la sua dedizione ed il suo interesse nel settore. L’iscrizione all’albo CTU (o altro ente di accreditamento) implica, naturalmente, l’aver conseguito una laurea in mediazione linguistica, lingue straniere o qualsiasi altro titolo universitario equivalente o funzionale allo svolgimento del mestiere. Inoltre, implica l’iscrizione alla CCIAA della provincia di residenza, nella categoria traduttori ed interpreti. Titolo di laurea, iscrizione alla CCIAA e iscrizione all’albo CTU o altro ente formano e delineano la professione di traduttore giurato. In altre parole, forniscono una identità, per così dire, alla figura professionale.

Specializzazione

Le traduzioni giurate possono riguardare diverse tipologie di documenti. Vengono richieste, generalmente, per documenti legali e atti pubblici, documenti finanziari e societari, documenti accademici e documenti medici e farmaceutici. Per questo, è importante che il traduttore giurato sia specializzato in almeno uno di questi settori. Un testo di marketing, un manuale di istruzioni o un testo editoriale non necessitano quasi mai dell’asseverazione in tribunale. La specializzazione in uno o più determinati settori di traduzione si può ottenere tramite l’esperienza lavorativa e/o attraverso corsi di specializzazione, per un determinato linguaggio specialistico. L’esperienza nel settore ed i corsi di specializzazione forniscono al traduttore la conoscenza di quella terminologia tecnica specialistica che caratterizza quel determinato linguaggio.

Certify Traduzioni è un translation service provider specializzato in traduzione specialistica giurata e certificata. I nostri traduttori giurati sono tutti rigorosamente qualificati ed iscritti all’albo CTU di un tribunale o presso altro ente in qualità di traduttore professionista. Scopri tutti i nostri servizi a questo link.

Per maggiori informazioni sulla traduzione giurata dei tuoi documenti, o per un preventivo gratuito, scrivici all’indirizzo: info@traduzionicertify.com oppure contattaci tramite il modulo che trovi in basso. Ti risponderemo con tutte le informazioni di cui hai bisogno, senza alcun impegno.

Richiedi un preventivo gratuito e senza impegno